Movetia lancia due Call: uno per il Programma svizzero per Erasmus+, che permette a organizzazioni e istituti di tutti i livelli di formazione di richiedere sovvenzioni per finanziare progetti di formazione in Europa, e l’altro per il Programma pilota internazionale con cui Movetia finanzia progetti extraeuropei.

Avete nel cassetto un’idea innovativa nel settore degli scambi e della mobilità che vi piacerebbe attuare? Forse vi è d’ispirazione l’esempio fornito dalle Settimane di progetto TIC a Shanghai, che permettono a persone in formazione di partire alla volta della metropoli cinese per partecipare a uno stage professionale di tre settimane. Grazie a progetti di questo tipo, le persone in formazione acquisiscono preziose competenze professionali e interculturali, sviluppano le loro capacità personali e vivono esperienze professionali internazionali. Qualche spunto dall’animazione giovanile? Lo scambio «Building Walls, Breaking Walls» permette a ragazzi provenienti da vari paesi di trovare punti in comune in ambito culturale, religioso e politico, superando le frontiere e vivendo in prima persona un’altra cultura e un’altra lingua.Siete pronti a mettere in pratica la vostra idea? Ora potete richiedere una sovvenzione per questi due programmi: 

Programma svizzero per Erasmus+. Ora anche per la Serbia

Dopo il Call ufficiale lanciato dalla Commissione europea segue ora quello annuale del Programma svizzero per Erasmus+, che consente a istituti e organizzazioni svizzere di poter a offerte selezionate sostenere mobilità e cooperazioni con l’Europa. Con un occhio di riguardo per progetti di mobilità dedicati a persone in formazione, formatori, animatori giovanili e personale degli istituti di formazione, per studiare, partecipare a uno stage o a una formazione continua in uno dei paesi aderenti al Programma Erasmus+, a cui da quest’anno si è aggiunta anche la Serbia. Un’occasione preziosa per acquisire nuove capacità e osservare la propria professione da un altro punto di vista. Un progetto di cooperazione può tornare utile a istituti e organizzazioni per collaborare con istituti europei a un tema comune e scambiarsi buone pratiche. I partenariati scolastici, che dallo scorso anno sostengono anche le mobilità di allievi, hanno ottime possibilità di ricevere sovvenzioni grazie a un notevole incremento dei finanziamenti a livello europeo. Il Programma svizzero per Erasmus+ promuove programmi a favore dell’educazione scolastica, della formazione professionale, dell’istruzione superiore, dell’animazione giovanile e della formazione degli adulti.

Programma pilota internazionale con procedimento di candidatura in due fasi

Per la seconda volta, Movetia sostiene progetti di mobilità e cooperazione a livello mondiale. Questo programma pilota internazionale (2018-2020) promuove progetti tra istituti in Svizzera ed extraeuropei che sperimentano approcci innovativi nell’ambito della mobilità ai fini di formazione e della cooperazione internazionale, generando così un valore aggiunto per gli istituti coinvolti e per la piazza formativa svizzera. Al contempo, inoltre, contribuiscono a migliorare la prassi di sostegno della Confederazione. I primi risultati e le prime esperienze sono positivi: lo scorso anno sono stati presentati più di 100 progetti, a testimonianza del grande interesse riscosso. Dei 101 progetti sono stati finanziati solo 17 progetti di vari settori della formazione, in quanto le risorse a disposizione del programma pilota sono limitate. Per agevolare il compito dei candidati interessati in occasione di questo secondo Call, Movetia ha previsto un procedimento di candidatura in due fasi: nella prima fase è necessario inoltrare una bozza del progetto, mentre in primavera, per la seconda fase, i candidati delle bozze selezionate saranno chiamati a inoltrare una candidatura completa. Tutte le candidature per progetti di mobilità e cooperazione internazionale devono d’ora in avanti essere inoltrate sulla piattaforma online my.movetia.ch.

Termini d’inoltro

In base al programma e al livello di formazione, i termini d’inoltro variano dal 31 gennaio 2019 al 28 marzo 2019. I termini d’inoltro precisi, le informazioni dettagliate e i formulari di candidatura sono disponibili sul nostro sito web.