News & Events

Il piano della formazione «Global Citizenship Education» come modello per gli scambi internazionali


«Global Citizenship Education» permette a giovani e adulti di svolgere un ruolo attivo, contribuendo così a trovare una soluzione alle sfide globali. Il piano della formazione suscita sempre più interesse a livello internazionale ma anche nazionale. 

La promozione del «Global Citizenship Education» è uno degli obiettivi dell’Agenda 2030 per uno sviluppo sostenibile, adottata verso la fine del 2015 dalle Nazioni Unite. La Commissione svizzera per l’UNESCO ha inserito il piano della formazione e della relativa integrazione nel settore della formazione non formale e informale in Svizzera tra le sue priorità.

Per questo motivo, il 18 maggio 2018 Movetia era a Berna per partecipare al workshop organizzato dalla Commissione svizzera per l’UNESCO dedicato a questo tema. Scopo dell’evento, individuare i possibili contenuti e il potenziale della «Global Citizenship Education» in Svizzera. Insieme a numerosi attori della società civile e organizzazioni, attive nell’animazione giovanile extrascolastica e nella formazione degli adulti, si è discusso su come poter applicare questo approccio formativo in Svizzera e come contribuire a individuare una soluzione per i problemi globali. I risultati sono poi confluiti nel Policy Brief della Commissione svizzera per l’UNESCO (in elaborazione). Maggiori informazioni sulla Global Citizenship Education sono pubblicate sulla pagina web della Commissione svizzera per l’UNESCO.

I progetti di scambio internazionali nell’ambito dell’animazione giovanile extrascolastica o della formazione degli adulti sono l’occasione ideale per approfondire l’idea di «Global Citizenship Education» e individuare possibili applicazioni a livello locale, regionale o globale. Volete saperne di più sull’attività di promozione svolta da Movetia a favore di progetti di mobilità e cooperazione: