Grazie a «Italiano subito» i giovani della Svizzera tedesca possono prendere confidenza con la terza lingua nazionale. L’offerta si rivolge alle classi, ai corsi di formazione o ai programmi di scambio. 

Italiano subito è il risultato di un’attività di ricerca pluriennale. Il progetto, lanciato dal Prof. Bruno Moretti (Università di Berna), è stato sviluppato nel quadro del programma nazionale di ricerca 56 «Diversità delle lingue e competenze linguistiche in Svizzera». Dopo la conclusione del progetto nel 2009, Francesca Antonini e Claudia Bersani del Dipartimento formazione e apprendimento (DFA) della SUPSI (Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana) hanno preso in mano il ciclo di formazione e l’hanno ulteriormente sviluppato.

Grazie all’aiuto finanziario dell’Ufficio federale della cultura (UFC) e della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE), l’intero materiale di apprendimento e d’insegnamento in italiano è stato adattato per l'uso nel livello secondario nella Svizzera tedesca. Basandosi sugli standard formativi nazionali, le due autrici di «Italiano subito» hanno completamente rivisto i vari strumenti e in particolare la didattica plurilingue.

Il corso intensivo per principianti è stato testato in vari contesti scolastici ed extrascolastici della Svizzera tedesca. Ecco le varie possibilità per gli allievi del secondario I:

  • Italiano subito in classe : una settimana completa di progetto completamente in italiano.
  • Italiano subito in Ticino: una settimana particolare a Locarno per gli allievi tra i 13 e i 15 anni. Ospiti presso una famiglia ticinese e suddivisi in gruppi di una quindicina di coetanei, partecipano a un corso d’italiano e di teatro nel centro di Locarno presso l’alta scuola pedagogica ticinese.
  • Italiano subito Kit  è un corso pronto all’uso della durata di 5 giorni — disponibile anche in moduli —  che propone agli insegnanti del materiale didattico (online und offline) e vari spunti per l’uso. Obiettivo: consentire agli allievi un incontro positivo con l’italiano. Sullo sfondo di semplici situazioni comunicative tratte dal loro quotidiano, gli allievi prendono confidenza con l’italiano, accrescono la propria autonomia e la propria sicurezza nell'uso della lingua, sfruttando anche le proprie conoscenze plurilingui ed espressioni selezionate.

Qui trovate maggiori informazioni sull’uso di «Italiano subito» nella vostra scuola o in Ticino. 

Al momento, il team sta lavorando a una soluzione analoga dedicata agli studenti della Svizzera francese.