La Commissione della politica estera del Consiglio nazionale (CPE-N) ha incaricato il Consiglio federale di presentare i tre mandati negoziali per la partecipazione al programma di formazione dell’UE «Erasmus+», al programma di ricerca dell’UE «Orizzonte Europa» e al programma culturale dell’UE «Europa Creativa» per il periodo 2021-2027. La consultazione verrà effettuata questo stesso anno all’interno delle Commissioni della politica estera.


La Commissione della politica estera del Consiglio nazionale intende inserire «Erasmus+» nell’agenda delle discussioni della Svizzera con l’UE ed essere informata sullo svolgimento dei negoziati. La CPE-N ha incaricato il Consiglio federale di consultare, questo stesso anno, le Commissioni della politica estera in merito ai tre mandati negoziali relativi alla partecipazione della Svizzera al programma di ricerca «Orizzonte Europa», al programma di formazione «Erasmus+» e al programma culturale «Europa Creativa» dell’UE per il periodo 2021-2027.

Nell’ambito del programma Erasmus+ il Consiglio federale è già stato incaricato dal Parlamento di riprendere quanto prima i negoziati al fine di giungere a una piena associazione a partire dal 2021 (17.3630), fermo restando che la CPE-N non è ancora stata consultata al riguardo. Per quanto concerne il programma culturale dell’UE, nel messaggio sulla cultura 2021–2024 (20.030) il Consiglio federale ha espresso il suo interesse a parteciparvi nuovamente. Per il finanziamento di «Orizzonte Europa» il Consiglio federale ha già adottato un messaggio (20.052) senza che sia disponibile il mandato negoziale. La maggioranza della Commissione motiva la sua decisione, fra l’altro, con i diversi modi di procedere adottati dal Consiglio federale.