La Call per il nuovo programma internazionale è stata lanciata ufficialmente. Da oggi, infatti, si possono presentare richieste di finanziamento per progetti di mobilità e cooperazione su scala mondiale. 


Il nuovo programma internazionale 2018-2020 allarga l’attuale quadro geografico per la mobilità e la cooperazione e permette di sviluppare ulteriormente gli strumenti e i modelli di promozione esistenti. Nella pratica ciò si traduce in una particolare attenzione a favore di collaborazioni innovative con partner provenienti da paesi non aderenti al programma Erasmus+-.

Con l’approvazione delle modifiche all’ordinanza sulla cooperazione internazionale in materia di formazione professionale, gioventù e mobilità (OCIFM), avvenuta a inizio anno, il Consiglio federale ha gettato le basi necessarie per questa fase pilota triennale. Entrata in vigore il 1º marzo, l’ordinanza si basa sulla soluzione svizzera per la promozione della mobilità internazionale nella formazione negli anni 2018-2020 (messaggio).

Per maggiori informazioni sul programma, per i moduli per le candidature e la relativa documentazione, visitate le nostre pagine web