News & Events

Oltre 400 giovani superano le barriere linguistiche


Il programma di scambio EchangeChoeurs per cori di bambini e giovanili è stato avviato con successo. Durante i primi mesi, si sono concretizzati cinque progetti di scambio, permettendo a ben 11 cori di superare le barriere linguistiche.

Comunicazione ai media

Durante gli ultimi mesi, più di 400 bambini e giovani attivi in un coro hanno beneficiato di EchangeChoeurs, tra i quali anche il «Coro Calicantus» e i «Cantori della Turrita» in Ticino. Per ogni persona sono stati elargiti circa 65.00 franchi, in particolare per coprire le spese di viaggio e pernottamento. Un’apposita banca dati online ha avvicinato cori di alto livello della Romandia, della Svizzera italiana e della Svizzera tedesca. Attualmente vi sono numerose richieste per progetti di scambio provenienti dalla Svizzera tedesca. Per concretizzare altri scambi, siamo pertanto alla ricerca di ulteriori cori della Romandia, della Svizzera italiana e della Svizzera romancia.

Il «Coro Calicantus» di Locarno a fine febbraio 2018 è stato ospite della «Jungen Kantorei» a Zurigo-Enge, mentre i «Cantori della Turrita» di Bellinzona hanno partecipato addirittura a due progetti di scambio. Uno con il coro ginnasiale St. Michel di Friburgo e l’altro con i «Singknaben» della St. Ursenkathedrale di Soletta. Sono stati svolti ben quattro concerti: due in Ticino, uno a Soletta e uno a Friburgo. Le scuole Rudolf Steiner di Lugano e Losanna hanno svolto un fine settimana di prove in comune e un concerto nella chiesa di Bellinzona.

Finora il punto saliente del progetto EchangeChoeurs è stato il concerto «Swiss Songbridge» in collaborazione con il Festival europeo dei cori giovanili (EJCF), svoltosi lo scorso 11 maggio a Basilea. Il coro da camera del liceo di Muttenz, il «Choeur de jeunes Zik’Zag» del Canton Friburgo e l’ensemble vocale «Incantati» dei Grigioni hanno suscitato l’entusiasmo del pubblico. Al concerto sono state rappresentate tre opere di compositori provenienti dai cantoni Basilea Campagna, Friburgo e Grigioni.

Grazie al comitato consultivo, formato da eccellenti direttrici e direttori di coro, è stata migliorata la tecnica di incentivazione e la modalità di abbinamento dei cori. Interventi che aiutano a coinvolgere ulteriori cori di bambini e giovani nel progetto. In particolare, siamo alla ricerca di cori provenienti dalla Svizzera italiana e francese, poiché finora il maggior numero di richieste di scambio proviene dalla Svizzera tedesca.