Diventate ambasciatori della varietà culturale e linguistica svizzera: grazie al programma pilota Bili, gli insegnanti professionisti che seguono la formazione per l’insegnamento bilingue proposta dall’IUFFP possono visitare un istituto scolastico di un’altra regione linguistica svizzera per acquisire nuove pratiche.

La visita di una scuola professionale bilingue di un’altra regione linguistica è parte integrante del CAS proposto dall’IUFFP «Insegnamento bilingue nella formazione professionale». Grazie a questo stage d’osservazione è possibile scambiarsi esperienze, riflettere sulle pratiche d’insegnamento proprie e altrui e, nel frattempo, allargare anche il network bili. Queste esperienza di mobilità è vantaggiosa non solo per gli insegnanti ma anche per le persone in formazione e consente inoltre alle scuole professionali di sviluppare a loro volta scambi a favore delle proprie persone in formazione sfruttando le relazioni di lavoro durevoli nate durante la mobilità bili.

Chi può partecipare?
Gli insegnanti professionisti che seguono la formazione per l’insegnamento bilingue proposta dall’IUFFP possono partecipare a uno stage d’osservazione e/o di scambio di buone pratiche presso un istituto scolastico di un’altra regione linguistica svizzera. Il soggiorno dura da uno a due giorni.

Chi può fare domanda?
Le scuole professionali che propongono uno o più corsi bilingue e che hanno in organico insegnanti che stanno seguendo una formazione bilingue presso l’IUFFP.

A chi rivolgersi per maggiori informazioni?
Per avere maggiori informazioni, gli insegnanti professionisti possono rivolgersi ai propri formatori IUFFP o visitare questa pagina web dedicata al programma.

Come procedere?
Gli insegnanti professionisti che seguono una formazione bilingue presso l’IUFFP informano il proprio istituto (datore di lavoro) di essere interessati a partecipare al programma. Dopo la mobilità, il datore di lavoro presenta una richiesta di rimborso forfettario inviando un formulario al responsabile del programma, l’Ecole professionnelle et commerciale (EPC) di Friburgo. Quest’ultima tratta le richieste e redistribuisce ai partecipanti, tramite gli istituti richiedenti, le sovvenzioni ricevute da Movetia.

Quale sostegno offre Movetia?
Movetia, tramite l’EPC di Friburgo, sostiene finanziariamente gli istituti interessati con un forfait di CHF 300. – a partecipante, per coprire le spese di viaggio e soggiorno.