Il fondo carte blanche permette di sperimentare nuove esperienze di cooperazione o di mobilità con nuovi partner extraeuropei o di rafforzare e evolvere i partenariati esistenti. Il tipo di cooperazione e la forma di mobilità non sono predefiniti.

Qual è il suo scopo?

I progetti devono contribuire al perfezionamento del sistema formativo svizzero e animazione giovanile e alla creazione di una rete di contatti internazionali a favore degli istituti svizzeri, dalla scuola dell’obbligo fino ad arrivare agli istituti di istruzione superiore

Si devono inoltre testare nuovi modelli di sovvenzione e individuare il valore aggiunto per gli attori svizzeri generato da attività di scambio, mobilità e cooperazione extraeuropei. I risultati e la valutazione di questa fase pilota verranno utilizzati per il perfezionamento della politica di promozione di mobilità e cooperazione della Confederazione. 

Quali sono le direttive?

I responsabili del progetto possono impostare il progetto come meglio preferiscono: carte blanche. Tuttavia è importante che il progetto abbia un carattere innovativo: come si implementano mobilità e cooperazione, come perfezionarle? Come sviluppare ulteriormente un partenariato? Quali sono i nuovi elementi che caratterizzano la formazione (nuovi metodi d’insegnamento e di apprendimento) e come si possono coniugare tra loro formazione e l’economia? Esistono moduli di formazione di nuova generazione, altre forme di mobilità («mobilità virtuale»)? Che influenza ha la digitalizzazione nellamobilità e nella cooperazione? Qual è il modo migliore per passare dal mondo della formazione alla vita professionale (parola chiave «employability»)?

A chi si rivolge il programma?

A tutti gli istituti svizzeri pubblici e privati e a tutte le organizzazioni attive nell’ambito della formazione e animazione giovanile.

Che cosa offre Movetia?

  • Sostegno finanziario: Movetia copre un importo annuale massimo di 50 000 franchi e il 60 percento dei costi totali. Il progetto non deve aver ricevuto sovvenzioni Erasmus+.
  • Consulenza: Movetia affianca e consiglia gli istituti dalla concezione alla conclusione del progetto, senza tralasciare la candidatura.

Di cosa si deve tener conto nell’elaborare i risultati del progetto?

I risultati e i prodotti dei progetti promossi dovrebbero il più possibile essere condivisi e messi a disposizione di altri attori del sistema formativo. Con la domanda avete elaborato anche un piano di diffusione. Le pubblicazioni e i resoconti relativi al progetto devono menzionare che è stato sostenuto da Movetia. Movetia intende così garantire la visibilità di scambi, mobilità e programmi di promozione. Movetia sarà lieta di diffondere le vostre informazioni (sito web, social media).

Il logo di Movetia, i moduli di testo e le nostre informazioni per i social media sono riportati sulla pagina «Pubblicizzare i progetti».

Potrebbe interessare anche a voi

Gli scambi e le cooperazioni in campo educativo coinvolgono tutto il mondo

Nonostante un contesto di crisi sanitaria e chiusura dei confini, i progetti di cooperazione e di mobilità a livello internazionale riscuotono sempre ancora un grande successo. Il programma pilota gestito da Movetia dimostra che oggi gli scambi in campo educativo si stanno espandendo in tutto il mondo e valorizzano…

Play to Grow

Il progetto per la gioventù RUMO si sarebbe dovuto svolgere sia online che offline. Ma la pandemia di Covid-19 ha complicato le cose. In tempi di «distanziamento sociale», gli organizzatori e i partecipanti hanno dovuto rivedere la formula e si sono adoperati affinché questo gioco internazionale, con la partecipazione di Kenya, Palestina, Spagna, Brasile e Svizzera, si svolgesse lo stesso, solo online! 

Riflettori puntati su un progetto di cooperazione internazionale tra Svizzera e Madagascar

Nel 2018 Movetia ha lanciato un progetto pilota per cooperazioni internazionali tra istituti svizzeri e stranieri. Scoprite il progetto «Lausanne-Madagascar exchange in environment and development».

Successo del programma pilota internazionale lanciato da Movetia – Aperto il bando 2020

I progetti di cooperazione e di mobilità a livello internazionale riscuotono un vivo successo nelle scuole e negli istituti di formazione svizzeri, sia che abbiano a che fare con gli U.S.A., la Cina, il Brasile, l’India, l’Australia o ancora con il Vietnam, l’Egitto o il Togo. L’obiettivo del programma è quello di…