Il programma svizzero per Erasmus+ offre sostegno finanziario a progetti che contribuiscono alla costruzione di reti internazionali e allo sviluppo qualitativo del sistema formativo svizzero.

Il programma svizzero per Erasmus+ offre sostegno finanziario a progetti che contribuiscono alla costruzione di reti internazionali e allo sviluppo qualitativo del sistema formativo svizzero.

Il programma incoraggia le scuole svizzere — dalle scuole dell’infanzia fino alle scuole medie superiori — a creare reti di contatto internazionali e offrire ai docenti la possibilità di partecipare a formazioni continue all’estero e agli allievi l’opportunità di vivere esperienze di scambio in Europa. 

Inoltre, gli istituti attivi nell’ambito dell’educazione scolastica beneficiano di un supporto per i loro progetti di collaborazione internazionale con organizzazioni partner.

Quali sono i progetti sovvenzionati nel settore dell’educazione scolastica?

Mobilità

  • I progetti di mobilità consentono le formazioni continue, e gli stage introduttivi di docenti e di altro personale scolastico in Europa.

Cooperazione

  • I partenariati scolastici sono progetti comune in cui collaborano e si incontrano classi di varie scuole europee.
  • I partenariati strategici sostengono la collaborazione tra istituzioni per migliorare la qualità e promuovere l’innovazione nell’educazione scolastica in Europa.

Chi può coordinare progetti?

Progetti di mobilità: possono essere coordinati da scuole con sede in Svizzera. Il progetto può includere anche partecipanti provenienti da varie scuole. In questo caso una scuola o un istituto attivo nell’educazione scolastica assume il ruolo di coordinatore per conto di tutti gli istituti coinvolti.

Partenariati scolastici: possono essere coordinati solo da scuole con sede in uno dei paesi aderenti al programma Erasmus+. Le scuole con sede in Svizzera possono partecipare solo in qualità di partner associati. Consultare il factsheet per maggiori informazioni:

Partenariati strategici: possono essere coordinati solo da istituti con sede in uno dei paesi aderenti al programma Erasmus+. Gli istituti con sede in Svizzera possono partecipare come partner associati tramite il sostegno di Movetia o, in determinati casi, come partner ufficiali.

Visite preparatorie

Il personale delle scuole e di altri istituti legati all’educazione scolastica può richiedere un sostegno finanziario per incontrare future organizzazioni partner, stringere contatti per progetti comuni o allestire progetti con i propri partner. È possibile richiedere un sostegno finanziario anche per partecipare a un seminario di contatto europeo o a una conferenza internazionale, nell’ottica di un progetto di mobilità o cooperazione comune. Per maggiori informazioni.

Potrebbe interessare anche a voi

Bilancio e limiti dell’attuale Programma svizzero per Erasmus+

Erasmus+ rappresenta un’opportunità per le scuole universitarie, la formazione professionale o l’insegnamento scolastico. Movetia pubblica 3 documenti che tracciano un bilancio e le prospettive in ciascuno di questi settori.

26 progetti di formazione continua sostenuti nel 2020

Quest’anno Movetia sostiene 26 progetti di mobilità nell’ambito dell’educazione scolastica e della formazione degli adulti. I 640 soggiorni di formazione continua in Europa consentono ai partecipanti di ampliare i loro orizzonti professionali, di confrontarsi con colleghe e colleghi del proprio settore su approcci…

[Translate to Italiano:]

Più giovani svizzeri effettuano uno scambio o un’esperienza di mobilità in Europa, in voga anche per la formazione professionale!

Crescita significativa (+18%) degli apprendisti che effettuano uno stage o un soggiorno all’estero, rialzo costante (+8%) della mobilità degli studenti delle scuole universitarie nonché progressione attiva negli altri settori. Questo è il bilancio del bando progetti 2020 di Movetia, agenzia nazionale svizzera per gli…

Amanda Crameri eletta esperta presso l’EAIE

Il dado è tratto! Congratulazioni a Amanda Crameri, responsabile del settore Istruzione superiore e membro del gruppo dirigente di Movetia, per la sua elezione a membro del gruppo di esperti European Collaborative Programmes. A partire dall’autunno 2020, la Svizzera sarà quindi rappresentata all’interno della European…