Il programma svizzero per Erasmus+ offre sostegno finanziario a progetti che contribuiscono alla costruzione di reti internazionali e allo sviluppo qualitativo del sistema formativo svizzero.

Il programma incoraggia le scuole svizzere — dalle scuole dell’infanzia fino alle scuole medie superiori — a creare reti di contatto internazionali e offrire ai docenti la possibilità di partecipare a formazioni continue all’estero e agli allievi l’opportunità di vivere esperienze di scambio in Europa. 

Inoltre, gli istituti attivi nell’ambito dell’educazione scolastica beneficiano di un supporto per i loro progetti di collaborazione internazionale con organizzazioni partner.

Quali sono i progetti sovvenzionati nel settore dell’educazione scolastica?

Mobilità

  • I progetti di mobilità consentono le formazioni continue e gli stage introduttivi d'insegnanti e di altro personale scolastico in Europa. Le studentesse e gli studenti possono participare a soggiorni di studio individuali o di gruppo nello spazio europeo. Vengono sostenuti anche soggiorni di studio in Svizzera di studentesse e studenti europei. È possibile ospitare negli istituti svizzeri anche Invited Experts (specialisti esterni).

Cooperazione

  • I partenariati di cooperazione sostengono la collaborazione tra istituzioni per migliorare la qualità e promuovere l’innovazione nell’educazione scolastica in Europa.

Chi può coordinare progetti?

Progetti di mobilità: possono essere coordinati da scuole con sede in Svizzera. Il progetto può includere anche partecipanti provenienti da varie scuole. In questo caso una scuola o un istituto attivo nell’educazione scolastica assume il ruolo di coordinatore per conto di tutti gli istituti coinvolti.

Partenariati di cooperazione: possono essere coordinati solo da istituti con sede in uno dei paesi aderenti al programma Erasmus+. Gli istituti con sede in Svizzera possono partecipare come partner associati tramite il sostegno di Movetia o, in determinati casi, come partner ufficiali.

Visite preparatorie

Il personale delle scuole e di altri istituti legati all’educazione scolastica può richiedere un sostegno finanziario per incontrare future organizzazioni partner, stringere contatti per progetti comuni o allestire progetti con i propri partner. È possibile richiedere un sostegno finanziario anche per partecipare a un seminario di contatto europeo o a una conferenza internazionale, nell’ottica di un progetto di mobilità o cooperazione comune. Per maggiori informazioni.

Potrebbe interessare anche a voi

Novità in vista per gli scambi europei

Il nuovo bando del Programma svizzero per Erasmus+ incoraggia a intraprendere nuovamente o portare avanti progetti di scambio e mobilità. In particolare nella formazione scolastica, professionale e degli adulti vengono introdotte novità sostanziali: più scadenze all’anno per presentare le candidature, promozione delle…

Un gruppo di insegnanti di Roma si immerge nella quotidianità scolastica di Bienne

Ad agosto 2020, una rappresentanza degli insegnanti della Scuola Svizzera di Roma hanno fatto visita per una settimana ad alcune scuole delle zona di Bienne e Soletta. Hanno discusso insieme ai loro colleghi delle esperienze fatte con l’insegnamento bilingue e di nuovi approcci per una gestione equa del plurilinguismo in classi eterogenee. Quando poi a ottobre 2020 alcuni insegnati di Bienne e Soletta hanno ricambiato la visita dei colleghi di Roma, hanno colto l’occasione per portare avanti la fruttuosa…

Calendario accademico di 37 paesi europei – un riassunto!

Trovate in un unico documento tutte le informazioni utili sui calendari accademici degli istituti di istruzione superiore europei.

La CDPE richiede un negoziato su una piena associazione della Svizzera a Erasmus+

La Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione (CDPE) ha pubblicato in occasione della sua assemblea annuale una dichiarazione a sostegno della partecipazione della Svizzera a Erasmus+.