Un progetto comune in cui collaborano classi di varie scuole europee, si incontrano e si mettono in rete. Oltre agli incontri di gruppo tra gli allievi, i partenariati scolastici rendono possibili anche soggiorni di lunga durata per allievi e docenti delle scuole partner.

Chi sono i possibili paesi partner?

I paesi aderenti al programma Erasmus+

  • I 27 Stati membri dell’UE
  • Gran Bretagna
  • Gli Stati AELS/SEE Islanda, Liechtenstein e Norvegia
  • La Turchia, la Macedonia del Nord e Serbia

Chi può partecipare?

Possono partecipare le scuole dalle scuole d’infanzia fino al secondario II. 

Quanto durano le partenariati scolastici?

Un partenariato scolastico può durare da 12 a 24 mesi.

Eccezione: I progetti con mobilità a lungo termine per allievi e docenti possono durare da 12 a 36 mesi.

Quali attività vengono finanziate?

Le scuole svizzere che partecipano a incontri di progetto all’estero e le scuole partner che partecipano a incontri di progetto in Svizzera beneficiano di contributi forfettari per coprire le spese di viaggio e soggiorno.

Sono previste ulteriori sovvenzioni se al progetto partecipano persone con necessità speciali.

Alla scuola svizzera, viene riconosciuto un rimborso forfettario per l’attività di gestione del progetto adeguato alla durata.

Nell’ambito di un partenariato scolastico, sono previste anche sovvenzioni per coprire le spese di viaggio e soggiorno di allievi e insegnanti che partecipano a soggiorni di lunga durata presso una scuola partner europea.

Come può una scuola partecipare ad un partenariato?

Un partenariato scolastico prevede la partecipazione dell’istituto svizzero e di almeno altri due istituti provenienti dai paesi aderenti al programma Erasmus+. Gli istituti svizzeri possono partecipare a un partenariato strategico nell’ambito di Erasmus+ come partner associato.

Questo significa: Uno degli istituti coinvolti nel progetto assume la funzione di coordinatore e invia la richiesta di sovvenzione all’agenzia nazionale da cui dipende. Al contempo, l’istituto svizzero presenta la propria domanda di finanziamento a Movetia.

Come trovare le scuole partner?

Potrebbe interessare anche a voi

Bilancio e limiti dell’attuale Programma svizzero per Erasmus+

Erasmus+ rappresenta un’opportunità per le scuole universitarie, la formazione professionale o l’insegnamento scolastico. Movetia pubblica 3 documenti che tracciano un bilancio e le prospettive in ciascuno di questi settori.

26 progetti di formazione continua sostenuti nel 2020

Quest’anno Movetia sostiene 26 progetti di mobilità nell’ambito dell’educazione scolastica e della formazione degli adulti. I 640 soggiorni di formazione continua in Europa consentono ai partecipanti di ampliare i loro orizzonti professionali, di confrontarsi con colleghe e colleghi del proprio settore su approcci…

[Translate to Italiano:]

Più giovani svizzeri effettuano uno scambio o un’esperienza di mobilità in Europa, in voga anche per la formazione professionale!

Crescita significativa (+18%) degli apprendisti che effettuano uno stage o un soggiorno all’estero, rialzo costante (+8%) della mobilità degli studenti delle scuole universitarie nonché progressione attiva negli altri settori. Questo è il bilancio del bando progetti 2020 di Movetia, agenzia nazionale svizzera per gli…

Amanda Crameri eletta esperta presso l’EAIE

Il dado è tratto! Congratulazioni a Amanda Crameri, responsabile del settore Istruzione superiore e membro del gruppo dirigente di Movetia, per la sua elezione a membro del gruppo di esperti European Collaborative Programmes. A partire dall’autunno 2020, la Svizzera sarà quindi rappresentata all’interno della European…