L’internazionalizzazione del sistema formativo professionale svizzero apporta un notevole valore aggiunto per tutti gli attori coinvolti.
  • Persone in formazione e neodiplomati: grazie alle mobilità rafforzano le proprie competenze personali, sociali, interculturali, linguistiche e professionali, migliorando nel contempo anche la propria idoneità al mercato del lavoro.
  • Aziende formatrici e scuole professionali: si posizionano come scuole d’arti e mestieri attraenti e innovative, contribuiscono a rafforzare la formazione professionale svizzera, contrastano la mancanza di personale specializzato ed estendono la loro rete di contatti internazionali.
  • Associazioni professionali: s’impegnano a favore di una formazione professionale rivolta al futuro e improntata su giovani professionisti cosmopoliti.
  • Istituti di formazione: possono sviluppare congiuntamente risultati innovativi grazie alla cooperazione transnazionale ed europea (attori svizzeri ed europei), scambiare buone pratiche o sviluppare ulteriormente le qualifiche per i profili professionali di un settore specifico.
Movetia finanzia determinate spese legate a progetti di mobilità europei tramite importi forfettari, oltre a quelle per associare attori svizzeri della formazione professionale a partenariati strategici con attori europei. Di norma, i progetti devono favorire il collegamento internazionale e lo sviluppo del sistema formativo svizzero.  

Quali sono i tipi di progetto finanziati nell’ambito della formazione professionale?

Mobilità
  • Progetti di mobilità per persone in formazione, neodiplomati: stage professionali con o senza preparazione linguistica. Per il personale attivo nella formazione professionale (organizzata a livello scolastico e professionale): jobshadowing, networking, contributo di relatori esterni, scambio di idee su formazione e formazione continua.
Cooperazione 
  • Partenariati strategici per consentire la cooperazione transnazionale tra istituti nel settore della formazione professionale per promuovere l’innovazione e lo scambio di buone pratiche.
  • Sector Skills Alliances (progetti centralizzati) Per sviluppare ulteriormente a livello transnazionale le qualifiche di uno o più profili professionali di un settore.
    Il bando per presentare proposte di progetto per il Sector Skills Alliances è pubblicato dalla Education, Audiovisual and Culture Executive Agency (EACEA) (EN).
    Siamo a disposizione per rispondere alle vostre domande concernenti modalità di partecipazione e candidatura.

Visite preparatorie

Gli attori attivi nella formazione professionale che stanno pianificando un progetto di mobilità o un partenariato strategico possono incontrare la o le future organizzazioni partner prima di presentare la candidatura, per instaurare un partenariato stabile o pianificare il progetto. A questo proposito sono previsti forfait per spese di viaggio e soggiorno. Per maggiori informazioni.

Misure di sostegno

Gli istituti della formazione professionale attivi negli scambi e nella mobilità a livello internazionale, o che intendono diventarlo, hanno la possibilità di beneficiare di un sostegno finanziario supplementare in vari ambiti (p.es: comunicazione, organizzazione eventi, networking ecc.). L’offerta prevede differenti importi forfettari ed è aperta ai progetti di mobilità non finanziati da uno dei programmi di Movetia.

Potrebbe interessare anche a voi

Dal mandala creativo al questionario statistico

La valutazione e il riconoscimento dei risultati dell’apprendimento sono elementi fondamentali di uno scambio giovanile. I progetti di mobilità dell’associazione Les Coccinelles (Canton Giura) sono esemplari sotto questo punto di vista. Il suo progetto «SustainaBal» mostra le procedure adottate in tale ottica.

Enthusiasmus geschenkt, Selbstsicherheit gewonnen

Fanny Fellay –erzählt in ihrem Erfahrungsbericht als Sprachassistentin in Osnua, Spanien, was sie während ihrer Assistenzzeit inspiriert hat, weshalb ihr Enthusiasmus plötzlich unterbrochen wurde und weshalb sie trotzdem nicht gezögert hat, die Stelle um ein weiteres Jahr zu verlängern.

Studiare all’estero durante la crisi del Coronavirus – L’esperienza condivisa di due studenti: Helena e Renato

Helena, studentessa spagnola di economia, è andata a studiare per un semestre a Berna, in Svizzera. Renato, invece, studente svizzero di relazioni internazionali, è andato a studiare a Utrecht, nei Paesi Bassi. Appena arrivati a destinazione si sono trovati ad affrontare la crisi del Coronavirus. Hanno scelto comunque di rimanere e di continuare il loro semestre online, cercando di sfruttare al meglio i vantaggi della mobilità all’estero. Movetia li ha riuniti virtualmente per parlare di questo semestre…

Cooperazione internazionale nell’istruzione superiore - Un rafforzamento della qualità per la formazione alla terapia occupazionale

Nell'ambito di un partenariato strategico tra sei istituti di istruzione superiore, la Zürcher Hochschule für Angewandte Wissenschaften ZHAW partecipa a un progetto innovativo per i futuri ergoterapisti in Svizzera e in Europa dal titolo "Cooperative Online Peer-assisted Intercultural Learning in Occupational Therapy (COPILOT)". Intervista con la signora Anja Christopher, project manager per la ZHAW.