Tappe del progetto

Ogni fase di progetto ha le sue caratteristiche. Eccovi pertanto una breve guida per comprendere meglio le singole tappe e le disposizioni di qualità.

Modalità di finanziamento

Con l’emissione del contratto di sovvenzione si stabilisce un importo massimo di finanziamento.
Il versamento della prima rata — pari all’80% della sovvenzione concessa — coincide con l’inizio del progetto (entro 30 giorni dalla firma del contratto). Per la seconda rata invece, se ne attende la conclusione e si stabilisce poi se versare la somma residua (fino a coprire i costi effettivi e comunque al massimo pari al restante 20% della sovvenzione pattuita) o se richiedere un eventuale rimborso.

Avvio del progetto

Come stabilito dal contratto, tutti i progetti iniziano il 1° giugno, dopo l’approvazione della candidatura. Tutti i responsabili di progetto partecipano a un incontro obbligatorio, dove vengono presentati e distribuiti i documenti per la garanzia di qualità del progetto, validi al contempo come attestato di Mobilità. L’incontro serve anche come piattaforma utile per il networking per i responsabili di progetto. 

Preparazione

Per poter garantire la qualità durante il progetto, tutte le parti coinvolte (istituto di provenienza, partecipanti, partner di mandato, istituto di collocamento, istituto di accoglienza) devono essere informate sul progetto, sulle competenze da acquisire, sui risultati dell’apprendimento e sui requisiti di qualità.

I partecipanti alla mobilità s’impegnano per contratto a elaborare un accordo di apprendimento / un programma di lavoro. I risultati dell’apprendimento previsti sono un valore aggiunto per i partecipanti e si basano sulla formazione del paese di provenienza.

Prima della partenza o anche durante la fase di mobilità, è necessario preparare i partecipanti ad affrontare le differenze interculturali, fornendo loro le principali informazioni sul paese e sulla popolazione, sulle assicurazioni e sui comportamenti da adottare nei casi d’emergenza, oltre a un elenco di contatti degli istituti di provenienza e di accoglienza. In questo modo è possibile adeguare preconcetti e aspettative alla realtà del paese. Per i soggiorni all’estero di lunga durata, deve essere inoltre previsto un debriefeng al rientro in Svizzera. I responsabili di progetto e i partecipanti devono inoltre esaminare le questioni assicurative.

Attuazione

Durante il soggiorno deve essere garantito l’accesso al sistema di assistenza. I partecipanti minorenni possono essere accompagnati. Gli accompagnatori non hanno un programma di lavoro da svolgere, ma loro funzione di accompagnamento deve essere comprensibile e proporzionata.

Revisione del progetto

Le competenze acquisite durante il soggiorno di mobilità devono essere considerate come un valore aggiunto e riconosciute. Il soggiorno può essere validato con l’emissione di un certificato, di un attestato di lavoro o di un Europass Mobilità.

I feedback dei partecipanti raccolti al termine della mobilità sono impiegati per il monitoraggio interno del progetto.

Il progetto prevede una valutazione interna e la descrizione dei risultati ottenuti. Questi saranno poi usati come base per la disseminazione — parte integrante del contratto di sovvenzione — e per formulare misure di miglioramento per un progetto consecutivo. La promozione del progetto e la diffusione dei risultati ottenuti deve raggiungere vari gruppi d’interesse sfruttando canali differenti (potenziali partecipanti a un progetto di mobilità, ma anche organi e istituti attivi nell’ambito della formazione).

Il materiale per la disseminazione può essere inviato in qualsiasi momento a: formazione.professionale@movetia.ch

Conclusione del progetto

Il progetto si chiude con l’invio del rapporto finale e degli allegati previsti che devono essere presentati entro 60 giorni dopo la conclusione del progetto (31.05.xy). Movetia esamina il documento sulla base di criteri formali, finanziari e contenutistici.

In base all’esame finale, si dispone poi il versamento della rata residua o la richiesta di rimborso.

Scadenze

Scadenze importanti per l’attuazione del progetto

  • 1º giugno 2018: inizio del progetto
  • maggio / giugno 2018: evento kick-off per tutti i responsabili di progetto della Call 2018
  • 31 maggio 2019/2020: termine del progetto (entro questa date tutte le mobilità devono essere concluse. Possibilità di proroghe contrattuali tramite amendment
  • Fine luglio 2019 /2020: invio del rapporto finale completo e degli attestati di Mobilità entro 60 giorni dopo la conclusione del progetto. Per determinati progetti è richiesto anche l’invio di un rapporto intermedio. I documenti possono essere scansionati e trasmessi via We transfer.

Informazioni per i responsabili di progetto Call 2017

I documenti in formato elettronico sono disponibili su richiesta (contratto con i partecipanti alla mobilità*, accordo di apprendimento* e/o programma di lavoro*, dichiarazione di qualità* rapporto finale per responsabili di progetto e partecipanti* alla mobilità).

Il rapporto finale, che include il Mobility Manager e le attestati di mobilità*, deve essere presentato entro il 31.07.2019.

Contatto

E-mail
+41 32 462 00 50