Il DEFR et la CDPE hanno aggiornato i loro obiettivi comuni in materia di politica della formazione.


La dichiarazione comune del Dipartimento federale dell’economia, della formazione e della ricerca e della Conferenza svizzera dei direttori cantonali della pubblica educazione contiene due nuovi obiettivi che si riferiscono a strategie già approvate da Confederazione e Cantoni: partecipare attivamente alla trasformazione digitale e promuovere scambi linguistici e mobilità. L’inserimento e il riconoscimento di questi obiettivi costituiscono una nuova tappa politica e simbolica per il radicamento degli scambi e della mobilità in seno al sistema formativo svizzero. Il sostegno politico di Confederazione e Cantoni rafforzerà l’impegno sul campo degli attori coinvolti e di Movetia.

Obiettivo comune 8 - Gli scambi e la mobilità sono parte integrante del sistema formativo e vengono promossi a tutti i livelli

Nel contesto nazionale e internazionale la Confederazione e i Cantoni promuovono gli scambi e la mobilità tra regioni linguistiche e comunità diverse. In aggiunta alle attività già svolte dai Cantoni, commissionano a un’agenzia nazionale l’attuazione operativa. La promozione degli scambi e della mobilità interessa tutti i livelli e tutte le tipologie formative nonché il mondo del lavoro e l’ambito extrascolastico. Basandosi sulla loro strategia, approvata nel novembre 2017, la Confederazione e i Cantoni promuovono il riconoscimento degli scambi e della mobilità allo scopo di coinvolgere un maggior numero di soggetti. Le persone che partecipano a progetti di mobilità acquisiscono competenze che possono risultare importanti anche nel mondo del lavoro.