Un evento organizzato dal Campus per la Democrazia, svoltosi il 17 settembre a Landhaus (Soletta), per invitare docenti, ricercatori e animatori giovanili a uno scambio sull’educazione alla cittadinanza. Movetia era presente e ha monstrato come incoraggiare l’educazione alla cittadinanza in un contesto internazionale.

«L’educazione alla cittadinanza non deve proporre alcuna soluzione, bensì deve incoraggiare i giovani a formarsi una propria opinione, a sostenerla e stimolarli a favore del pensiero critico.» Opinione questa, condivisa dalla Dr.ssa. Sabine Jenni e dal Consigliere di Stato Remo Ankli, intervenuti in qualità di relatori all’evento «Die Schweiz in Europa- Perspektiven für die politische Bildung». 

Dopo l’intervento della Dr.ssa Sabine Jenni, durante uno dei tre programmi in parallelo previsti, sono state presentate alcune efficaci iniziative per la promozione dell’educazione alla cittadinanza dei giovani nel contesto scolastico ed extrascolastico: 

Building Walls- Breaking Walls (promosso da Movetia)

Giovani provenienti dalla Svizzera, dall’Irlanda, dall’Irlanda del Nord, da Israele e dalla Palestina costruiscono insieme un muro a secco, superando così i confini culturali. Ogni anno, l’associazione Naturkultur organizza incontri tra giovani di 8 – 10 giorni tra le montagne svizzere, su un’isola delle coste oceaniche irlandesi o nel deserto israeliano.
Per saperne di più

EYP: European Youth Parliament (promosso da Movetia)

I maturandi e gli studenti delle scuole specializzate interessati alla partecipazione politica, hanno la possibilità di prendere parte alle sessioni regionali e internazionali in un uno dei 36 Stati membro della EYP, per discutere con persone accomunate dagli stessi interessi, vivendo così l’esperienza politica europea.
Per saperne di più

Europe@school

Gli allievi dall’ottavo anno scolastico fino alle scuole di maturità e alle scuole medie superiori devono avere la possibilità d’informarsi sul ruolo politico svolto dalla Svizzera. I rappresentanti della yes (young european swiss) offrono un programma su misura per le scuole.
Per saperne di più

The Image of the EU in the Post-truth Era (promosso da Movetia)

La scuola cantonale Musegg (LU) offre per la terza volta agli allievi interessati l’occasione di poter partecipare a un partenariato scolastico Erasmus+. Insieme a classi provenienti da Spagna, Germania e Croazia, lavoreranno sul tema «La formazione ai media e l’UE», incontrandosi poi a questo proposito due volte l’anno presso una delle scuole partner.

In un successivo workshop, si discuterà di come i progetti di scambio internazionali per giovani e giovani adulti possano contribuire all’educazione alla cittadinanza. Inoltre, tramite Eurodesk Svizzera e il programma Gioventù in Azione di Movetia, saranno indicati gli attori che svolgono attività di promozione a favore di progetti di mobilità europei.