News & Events

Le decisioni prese a Belém e Bruxelles riguardano anche la Svizzera


Il 6 aprile 2018  la FSEA ha organizzato una conferenza sugli sviluppi che la politica internazionale della formazione continua ha sulla Svizzera. Movetia ha partecipato con una breve presentazione.

«Garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento continuo per tutti», questo il quarto obiettivo di sviluppo sostenibile dell’ONU. Tra le principali istituzioni dell’ONU in ambito educativo c’è l’UNESCO. Ogni dodici anni l’Istituto per l’apprendimento permanente dell’UNESCO organizza la Conferenza internazionale sull’educazione degli adulti (CONFINTEA). Nel 2009, in occasione della sesta edizione svoltasi a Belém, 144 stati hanno adottato un quadro d’azione e si sono impegnati a promuovere l’educazione degli adulti in termini di competenze di base, politica, governo, finanziamento, partecipazione, inclusione e qualità. Anche a livello europeo negli ultimi 20 anni si sono svolte diverse iniziative con l’obiettivo di promuovere l’apprendimento continuo per tutti.

Nonostante la partecipazione alle formazioni continue sia relativamente alta e l’offerta ampia e di buona qualità, anche in Svizzera c’è ancora molto da fare per garantire a tutti la possibilità di formarsi nel corso della vita. Infatti, l’83 per cento degli adulti che hanno un titolo di studio di livello terziario proseguono con una formazione continua, mentre solamente il 34 per cento degli adulti senza formazione superiore fanno lo stesso. Perché? Come coinvolgere il restante 66 per cento? Non solo formulando obettivi a livello internazionale, ma anche scambiandosi buone idee e possibili soluzioni a livello europeo e internazionale. Movetia contribuisce con offerte di sovvenzione.

Per maggiori informazioni sulla conferenza FSEA sugli sviluppi e sugli effetti che la politica internazionale della formazione continua ha attualmente sulla Svizzera

Per approfondire il tema dell’educazione degli adulti presso l’UNESCO

Per saperne di più sulla European Association for Adult Educatin