News & Events

Liechtenstein, crocevia tra Svizzera ed Europa


I responsabili del Liechtenstein e Movetia s’impegnano a intensificare dal 2018 la collaborazione con varie iniziative 

Durante il suo Tour de Suisse dei Cantoni, Movetia ha fatto una piccola deviazione nel Liechtenstein e nella sua capitale Vaduz. Un passaggio inevitabile e simbolico al contempo. Il Principato è strettamente legato al sistema formativo svizzero, oltre a partecipare al programma di formazione Erasmus+ in qualità di paese membro AELS. Come sentirsi a casa e spaesati allo stesso tempo, per via della particolare situazione di «piccolo paese» e di «piccola città».

AIBA è l’agenzia nazionale del Liechtenstein che si occupa della gestione e della promozione dei programmi Erasmus+. L’agenzia ha sempre intrattenuto ottimi rapporti con la Svizzera ma dal 2014, purtroppo, le collaborazioni dirette sono andate sempre più diradandosi. Il sostegno reciproco nell’ambito del programma SAP ha sempre funzionato alla perfezione ed entrambe le parti sono interessate a proseguire questa collaborazione e ad assicurarne lo sviluppo. 

È un paradosso inoltre che, nonostante gli interessi comuni e la prossimità geografica dei due paesi, i programmi di scambio e di mobilità si svolgano prevalentemente con altri paesi europei (p.es. la Francia) e meno con la Svizzera. Ora però, si vuole correggere questa tendenza, vista anche la difficoltà che le scuole di piccole dimensioni come quelle del Principato incontrano nel muoversi all’interno del quadro europeo. Pertanto un accordo o un programma specifico con la Svizzera, romanda in particolare, sarebbe il benvenuto. Qualcosa in merito è già stato abbozzato, ma al momento non c’è ancora nulla di concreto.

La collaborazione con Movetia potrebbe anche orientarsi alla promozione degli scambi e della mobilità e ai relativi fattori di motivazione. Riuscire a dare lo spunto iniziale non è mai semplice, soprattutto se le barriere amministrative o logistiche sembrano invalicabili o numerose. La chiave per stimolare le scuole e gli insegnanti è costituita, secondo loro, da offerte semplici, dalla possibilità di accedere a piattaforme di scambio o di contatto, oltre allo sviluppo di strumenti adeguati e idonei (mezzi didattici, soluzioni digitali ecc.)

Nell’ambito della formazione professionale, il Principato è piuttosto attivo. Da circa 20 anni sostiene le aziende presenti nel paese nelle loro attività, sia per sviluppare profili di carriera, sia per facilitare i soggiorni integrati per le persone in formazione (competenze linguistiche, tecniche, interculturali, sociali), il tutto a stretto contatto con l’economia. Più della metà delle persone in formazione del Liechtenstein si forma nel nostro paese e beneficia inoltre di opportunità europee cui gli allievi svizzeri non hanno accesso. Anche in questo caso, dei programmi o degli accordi particolari con la Svizzera sarebbero visti di buon occhio. Estendere alla Svizzera romanda e al Ticino quanto già avviene con la Francia e l’Inghilterra costituirebbe un valore aggiunto interessante per le persone in formazione. Si dovrebbero sfruttare meglio gli «anni di transizione», appena dopo la scuola dell’obbligo o il livello secondario II per impiegare al meglio queste possibilità di scambio e di mobilità. Il progetto «KV+», uno stage immediatamente successivo a una formazione commerciale, potrebbe costituire un modello da sviluppare insieme, così come il programma Xchange nell’ambito della IBK (Internationale Bodensee Konferenz).

In conclusione, i responsabili del Liechtenstein e di Movetia intendono impegnarsi dal 2018 per intensificare la loro collaborazione attraverso attività di:

  • sviluppo di programmi di scambio di classi tra il Liechtenstein e la Svizzera, la Svizzera romanda e il Ticino in particolare;
  • rafforzamento delle offerte e semplificazione delle condizioni di mobilità delle persone in formazione del Liechtenstein con scuole o associazioni professionali della Svizzera romanda e del Ticino; 
  • partecipazione attiva, ovvero contribuzione finanziaria del Liechtenstein per l’elaborazione di una piattaforma di scambi di classi a livello svizzero;
  • supporto da parte del Liechstenstein che permetta a Movetia di essere meglio informata e connessa a progetti di cooperazione nell’ambito del programma di formazione Erasmus+;
  • collaborazione nell’ambito dello sviluppo e dell’espansione del programma di assistenza linguistica SAP.