Progetti transnazionali nel settore della Gioventù e politica consentono ai giovani di sperimentare concretamente la partecipazione politica, i processi democratici e di discutere argomenti rilevanti per la gioventù con coetanei di altri paesi.

Che cos’è un progetto nell’ambito Gioventù e politica?

I progetti nel settore Gioventù e politica promuovono lo sviluppo di strategie nell’ambito delle politiche giovanili e la partecipazione dei giovani alla vita democratica attraverso un dialogo tra i responsabili delle decisioni politiche e i giovani. L’ampio ventaglio delle attività transnazionali nel settore Gioventù e politica spazia tra eventi, seminari, dibattiti con una caratteristica comune: la possibilità, per i giovani partecipanti, di svolgere un ruolo attivo nel pianificare, preparare e realizzare i progetti.

Attività ammissibili:

  • Attività che simulano il funzionamento delle istituzioni democratiche e/o i ruoli dei responsabili delle decisioni politiche come, per esempio, parlamenti giovanili transnazionali
  • Incontri transnazionali, dibattiti o seminari che favoriscano il dialogo tra giovani e responsabili della politica giovanile.

I progetti nel settore Gioventù e politica si orientano al «dialogo strutturato» promosso dal programma in combinazione con le strategie europee per la gioventù. Il programma svizzero per Erasmus+ non riprende integralmente l’offerta e pertanto il carattere transnazionale del progetto assume un ruolo di primo piano. 

Quali sono i criteri formali di ammissibilità per un progetto?

  • Partecipanti: possono partecipare giovani di età compresa tra 13 e 30 anni residenti in uno dei paesi coinvolti nel progetto. Ai progetti nel settore Gioventù e politica devono aderire almeno 30 partecipanti. I responsabili della politica giovanile, delle decisioni politiche e gli esperti possono partecipare ai vari progetti indipendentemente dalla loro età e dalla loro provenienza.
  • Durata: 2 - 14 giorni (viaggio escluso). Durata complessiva del progetto (preparazione e follow-up inclusi): 3 - 24 mesi.
  • Luogo: Il progetto deve avvenire in Svizzera (progetto incoming) o nel paese di una delle organizzazioni partecipanti (progetto outgoing).

I criteri qualitativi di ammissibilità sono pubblicati sulla pagina per le candidature.

In che modo Movetia finanzia gli progetto nel settore Gioventù e politica?

  • Forfait di viaggio: CHF 400.–  a persona (per i viaggi dall’estero in Svizzera/per i viaggi dalla Svizzera verso il paese ospitante), CHF 50.– a persona (per i viaggi entro i confini nazionali).
  • Sostegno organizzativo: Paese ospitante Svizzera: CHF 49.- a persona e al giorno; progetto all'estero: tra CHF 400.- e CHF 1000.- (in base alla durata) forfait per spese di soggiorno per meeting e persona.
  • Sostegno relativo alla partecipazione di persone con disabilità (special needs): 100% delle spese reali eleggibili.
  • Spese straordinarie (p.es. visti): Paese ospitante Svizzera: 100% delle spese reali eleggibili; progetto all'estero: nessuna sovvenzione prevista.
  • Il budget totale è limitato a CHF 62'000.

Per maggiori informazioni (elenco completo e note esplicative): panoramica dei  contributi.

Potrebbe interessare anche a voi

swissuniversities: appello per il rientro della Svizzera nel programma Erasmus+

La Conferenza dei rettori delle scuole universitarie svizzere swissuniversities esorta il Consiglio federale a riprendere quanto prima i negoziati con la Commissione europea per garantire la partecipazione delle scuole universitarie svizzere a Erasmus+ 2021-27. L’accesso alle reti, alle opportunità di cooperazione e…

Uno studio conferma il valore aggiunto dei progetti di scambio

In uno studio pionieristico, Movetia ha fatto valutare i progetti di scambio del settore giovanile. I risultati sono evidenti: i progetti di scambio e mobilità hanno una grande rilevanza e un forte impatto su chi vi partecipa e sulle organizzazioni. Sia i giovani che le animatrici e gli animatori giovanili traggono…

Aggiornamento sulla Brexit: FAQ

Anche dopo la Brexit è ancora possibile svolgere soggiorni formativi nel Regno Unito – con nuove disposizioni in materia d’entrata e di soggiorno. Ecco un riepilogo delle nuove regole.

Il Servizio Volontario Europeo, un successo nonostante la pandemia: alcune testimonianze

L’arrivo del COVID-19 in Europa e nel resto del mondo ha fortemente penalizzato gli scambi internazionali. Gran parte dei programmi di mobilità internazionale, pertanto, è stata sospesa, annullata o sostituita da scambi online. Uno dei pochi programmi internazionali finanziati da Movetia che ha continuato a funzionare quasi normalmente nonostante la pandemia è il Servizio Volontario Europeo. Ecco i motivi di questo successo.