Con questo formato di progetto di Erasmus+ vengono sostenuti progetti d’eccellenza realizzati da alleanze di atenei europei. Le università di tutta Europa sperimentano e consolidano una collaborazione istituzionale e transnazionale di ampio respiro nella didattica, nella ricerca, nell’innovazione e nei servizi.

Le scuole universitarie svizzere possono partecipare al programma Università Europee?

Le scuole universitarie e le scuole specializzate superiori della Svizzera possono partecipare per la prima volta nel 2022 all’iniziativa Università Europee in qualità di «partner associati». La Confederazione finanzia la loro partecipazione mediante il Programma svizzero per Erasmus+. Maggiori informazioni sul sostegno agli istituti svizzeri sono disponibili in basso.

Quali sono gli obiettivi dell’iniziativa europea?

L’iniziativa «Università Europee» punta ad approfondire in modo significativo la collaborazione istituzionale transnazionale nella didattica, nella ricerca, nell’innovazione e nei servizi all’interno dello Spazio europeo dell’istruzione superiore (EHEA) in conformità a quanto previsto dal bando progetti Erasmus+. Vengono creati ad esempio corsi di studio nei quali studentesse e studenti possono frequentare moduli in tutta Europa presso le università facenti parte dell’alleanza. Oppure vengono introdotte nuove forme di assunzione transnazionale per il personale docente. Le alleanze europee devono contribuire a rafforzare la qualità e la competitività della formazione accademica europea nonché a salvaguardare valori europei come la dignità umana e lo Stato di diritto.

L’iniziativa sta riscuotendo grande interesse politico a livello europeo e gode di un elevato prestigio. La competizione per ottenere le risorse europee è pertanto molto forte.

Quali tipi di progetti sono sostenuti da Erasmus+?

Il bando progetti Erasmus+ 2022 contempla due modalità. Da un lato, vengono sostenuti progetti di alleanze già esistenti (alleanze finanziate con il bando pilota del 2019, ma non solo). Dall’altro lato, vengono sostenuti progetti di candidati che desiderano implementare per la prima volta una cooperazione transnazionale globale di questo tipo nell’ambito di un’università europea.

Gli istituti possono candidarsi a progetti di entrambe le modalità. Le alleanze preesistenti, infatti, possono accogliere nuove università.

Quanto dura un progetto Erasmus+?

Un progetto Università Europee viene finanziato per 4 anni. Ci si aspetta tuttavia che le alleanze proseguano la propria collaborazione anche una volta terminato il periodo di sovvenzionamento.

Chi può partecipare all’iniziativa Università Europee?

Il progetto deve essere supportato da almeno tre atenei di tre diversi Paesi Erasmus+.

Le scuole universitarie e le scuole specializzate superiori della Svizzera possono partecipare come istituti partner associati, ma non possono essere alla guida dei progetti.

Come vengono sostenuti gli istituti svizzeri?

La Confederazione Svizzera finanzia le istituzioni svizzere per un importo di 6 milioni di franchi.

Nel 2022 gli istituti svizzeri che partecipano a Università Europee possono richiedere a Movetia risorse del Programma svizzero per Erasmus+. Possono far richiesta di queste risorse tutte le scuole universitarie e le scuole specializzate superiori della Svizzera. Per partecipare con successo a un progetto di eccellenza di questo tipo è importante che l’istituto svizzero disponga delle capacità necessarie e che sia in grado di applicarle nel progetto.

Chi richiede le risorse per gli istituti svizzeri?

La richiesta a Movetia deve essere presentata dalla direzione della scuola universitaria / specializzata superiore.

Nella candidatura UE occorre in ogni caso dimostrare che l’istituto svizzero partecipa al progetto Erasmus+ e indicare il ruolo svolto al suo interno.

Le candidature svizzere presentate entro il 6.3.2022 ricevono un riscontro in merito alle sovvenzioni svizzere prima della scadenza stabilita dall’UE.

Per ulteriori informazioni e una consulenza sulla candidatura svizzera: highereducation@movetia.ch