Una mobilità più eco-responsabile per gli istituti di istruzione superiore! Questo tema molto attuale ha spinto ben 150 operatori svizzeri ed europei del settore formativo a partecipare al webinar «Making Higher Education Institutions’ exchange and mobility greener», organizzato lo scorso 28 aprile da SwissCore, ESN International e Movetia. È possibile visionare la registrazione, leggere il riassunto degli interventi e continuare il dibattito tramite l’hashtag #GreenerMobilityExchange.


The organisers of this virtual forum brought together 150 participants and 4 speakers for one and a half hours to discuss greener mobility within higher education institutions. How can the desire to increase international mobility be reconciled with the need to reduce the environmental footprint this mobility leaves? The speakers tried to answer this question. With its “Stay grounded, keep connected” flagship project focusing on air travel led by Dr Susann Görlingerl, for example, the ETH in Zurich inspired the public by exploring a tangible and highly-structured application. Prof. Robin Shields, from the University of Bristol, stressed the need to take the costs of international travel in the higher education sector into account based on the knowledge currently available to us. The new “green” measures incorporated into the future European mobility programme also gave rise to a debate on this issue, which is a hot topic of discussion among student associations.

Condividiamo!

Il riassunto, tutti i video e i PDF delle presentazioni sono disponibili sul sito di ESN International. Avete esempi di buone pratiche oppure desiderate porre una domanda? Non esitate a continuare il dibattito sui social network utilizzando l’hashtag #GreenerMobilityExchange!

Abbandonare le proprie abitudini: l’e-event

Inizialmente programmato a Bruxelles (in presenza), questo evento è stato ripensato per essere realizzato a distanza. In effetti, l’emergenza che stiamo attraversando offre la possibilità di sperimentare nuovi mezzi di comunicazione e considerare nuove opportunità. Un’iniziativa, tra l’altro, che si inserisce perfettamente in una politica più verde dell’organizzazione eventi!