Il team Istruzione superiore mette a disposizione un kit per gli uffici relazioni internazionali delle scuole universitarie e delle scuole superiori con l’obiettivo di promuovere una mobilità più sostenibile, ovvero con meno emissioni di CO2.


Dopo la pubblicazione del documento pratico «Greener Mobility best practices: Let’s get inspired!» e l’organizzazione del webinar «Making Higher Education Institutions’ exchange and mobility greener» nel 2020, Movetia (e in particolare il settore Istruzione superiore) ha voluto continuare su questa linea. Con l’inizio del nuovo anno, è ora disponibile online un kit per le scuole universitarie. L’idea è proporre agli uffici relazioni internazionali che si occupano di mobilità di sensibilizzare studentesse, studenti e dipendenti sulla scelta di un mezzo di trasporto che tuteli di più l’ambiente rispetto all’aereo nei loro spostamenti verso l’estero. Ogni istituto è libero di utilizzare questo strumento di promozione in funzione della propria strategia di sviluppo sostenibile.

Informazioni pratiche e ludiche

Le studentesse, gli studenti e il personale di una scuola universitaria possono usufruire regolarmente dell’opportunità di recarsi all’estero per studiare, insegnare, seguire delle formazioni continue o partecipare a conferenze. Il mezzo di trasporto può essere scelto in funzione della durata del soggiorno e della destinazione. Effettivamente, per un seminario di 3 giorni a Parigi si può fare una valutazione diversa rispetto a un soggiorno di studio di un anno a Helsinki. La finalità di questo kit, tuttavia, non è stabilire regole vincolanti o svolgere un’azione moralizzatrice. Si tratta piuttosto di sensibilizzare fornendo delle informazioni che consentano alle persone interessate di riflettere e di prendere in considerazione le opzioni possibili.

Il kit è composto da:

  • Consigli e suggerimenti per viaggiare in treno (acquisto biglietti, pianificazione, trasporto bagagli, ecc.)
  • Argomenti ed elementi positivi inerenti alla scelta di viaggiare in treno
  • Un albero decisionale per quando ci si deve recare all’estero
  • Una mappa europea creata dalle FFS e dal PF di Zurigo che consente di confrontare un viaggio in treno con un volo aereo relativamente ai tempi di viaggio e alla produzione di C02

Gli uffici relazioni internazionali delle scuole universitarie e superiori sono quindi invitati ad avvalersi di questi documenti nelle loro attività di promozione della mobilità internazionale.

Aiuto finanziario con lo Swiss-European Mobility Programme (SEMP)

Nell’ambito dello SEMP, a partire dal bando progetti 2021, sarà proposto un aiuto finanziario a studentesse e studenti (in entrata e in uscita) che scelgono di viaggiare (andata e ritorno) con un mezzo di trasporto che emette meno CO2 dell’aereo per raggiungere la propria destinazione di soggiorno e rientrare a casa. Questa sovvenzione, denominata Green Travel Top-Up, ammonta a CHF 100 per mobilità.